Opere Pubbliche
Thursday 06 December 2007
Il Parco LUSIGNOLO
Va consolidandosi ed espandendosi il Parco Lusignolo, che prende nome dal corso d’acqua che attraversa la zona della frazione Casacce ed è in pratica il Bosco di Pianura di San Gervasio che coinvolge anche parte dei territori confinanti di Milzano e Cigole. L’iniziativa è finanziata da fondi europei, regionali, dal Provincia e del Comune di San Gervasio che ha acquisito in tre anni venti ettari di terreni destinati a raggiungere un’estensione di almeno il doppi (nei progetti, fino a 50 ettari) nei prossimi periodi, “con ogni probabilità entro il 2006” come riferisce il sindaco di San Gervasio Bresciano, Giampaolo Mantelli, che segue gli eventi del parco nel quale si è realizzato il parco acquatico Le Vele, realizzazione di Garda Vacanze...

La chiesa della Disciplina
Tra gli interventi di recupero d’arte e storia della comunità di San Gervasio Bresciano, sono da evidenziare i lavori in corso in alcune chiese. La Parrocchia, con la guida del parroco don Giacomo Bassini, ha messo mano al recupero della chiesetta dei Disciplini. La costruzione risale agli iniziai del diciassettesimo secolo. La costruzione è stata ultimata nel 1609 ed ha avutola doppia intitolazione ai santi Patroni Gervasio e Protasio ed all’Assunzione di Maria Vergine. Fu intitolata anche ai Santi Faustino e Giovita ma come risulta dalla visita del 1890 del vescovo Corna Pellegrini fu dedicata anche alla Beata Vergine del Carmine. Attualmente ha preso il nome dell’Immacolata.La realizzazione si deve alla Compagnia dei Disciplini, Confraternita che fu scioltacon la confisca dei beni nel 1797. Ma la chiesetta fu acquistata nel 1812 dalla parrocchia. L’edificio divenne così sussidiario della parrocchiale, utile soprattutto nel periodo invernale. Nel 1939 le pareti furono affrescatedal pittore Vittorio Trainini, opere ancora possibili da ammirare.

La chiesa del Preziosissimo Sangue
Altro edifico sacro in recupero, a spese del Comune che ne ha la proprietà, è dedicata ai caduti di tutte le guerre. La costruzione si trova in via del Parco della Rimembranza. All’interno si trovano le lapidi con l’elenco dei Caduti in guerra o in seguito a malattie contratte durante il conflitto 1915-18. Sopra l’altare al centro della piccola navataè collocata la tela dipinta da Gezio Cominell con il Crocifisso ed , ai suoi piedi, i corpi di soldati irrigiditi dalla morte o straziati dalle ferite. Nel mese di luglio la chiesetta è al centro di iniziative religiose e folcloristiche popolari.
Ultimo aggiornamento ( Thursday 06 December 2007 )